L’evoluzione dei pavimenti in ceramica: grandi e piccoli formati

La scelta del pavimento per un’abitazione è uno dei principali elementi da prendere in considerazione in quanto incide sull’armonia della casa, sulla percezione della grandezza e sulla luminosità, contribuendo a far risaltare l’arredamento. I nuovi trend vedono un ritorno dei pavimenti in ceramica e gres porcellanato.

L’importanza dei pavimenti e rivestimenti

Il pavimento, assieme alle pareti e al soffitto, è uno degli elementi che incide maggiormente sull’atmosfera che si crea in casa. Tuttavia, se le pareti possono essere facilmente tinteggiate, il rinnovo del pavimento è un processo molto più complesso. La scelta del materiale è quindi cruciale e i fattori che entrano in gioco sono molteplici. In fase di progettazione o ristrutturazione bisogna, in primo luogo, valutare l’effetto estetico che si vuole ottenere. Il pavimento perfetto deve essere gradevole alla vista, abbinarsi allo stile della casa e, al contempo, possedere delle caratteristiche tecniche che lo rendono pratico da pulire, robusto e in grado di adattarsi alle esigenze di chi vi abita.

Le piastrelle rappresentano un elemento chiave per designer e progettisti in quanto consentono di sperimentare con formati e materiali e accostamenti creativi.

Se in passato le piastrelle in ceramica erano ritenute un prodotto di seconda scelta, impiegate per la loro praticità e facili da pulire, oggi sono considerate un pregiato elemento d’arredamento. Nel corso degli anni la ceramica, un’eccellenza Made in Italy, è diventata un materiale tradizionale da rivestimento, guadagnandosi la medesima importanza del marmo e del parquet.

Il gres porcellanato, spesso assimilato alla ceramica, è però il protagonista indiscusso. Materiale innovativo, che si è diffuso a partire dagli anni ’90, ha ottenuto in poco tempo un grandissimo successo grazie alle sue caratteristiche straordinarie, diventando di tendenza per rivestire i pavimenti delle case. Le elevate temperature a cui viene cotto lo rendono molto più duro rispetto agli altri materiali in commercio e resistente agli urti; inoltre il processo di smaltatura ne facilita la pulizia.

Nel corso del tempo sono state introdotte sul mercato diverse tipologie di piastrelle. Se, fino a pochi anni fa, quelle di 60×60 cm o 40×80 cm rappresentavano l’eccezione, oggi si tende ad usare lastre di grandi dimensioni, in formati di 300×150 cm e oltre, preferite dai progettisti in quanto garantiscono un risultato estetico nettamente superiore. Piastrelle molto grandi, con un ridotto numero di fughe millimetriche rappresentano la soluzione ideale per rivestire i pavimenti, ottenendo una superficie continua e visivamente migliore rispetto al classico effetto a griglia.

Il gres porcellanato, insieme alle piastrelle di grandi dimensioni costituiscono quindi una soluzione innovativa per rivestire i pavimenti. Consentono di sperimentare con gli stili, ottenere diverse texture, rendere l’ambiente molto più ampio e luminoso e garantiscono un migliore risultato d’arredo.

Ad ogni stanza il suo pavimento (e la sua piastrella)

Trovare il pavimento perfetto per ogni ambiente della casa non è sempre facile. Bisogna tenere conto di numerosi fattori: caratteristiche della stanza, esigenze e stile desiderato.

Pavimenti per ingresso ed esterni

Le aree di ingresso di una casa, dove si indossano le scarpe, in cui sono trascinati pacchi pesanti o collocati mobili che spesso cambiano posizione, richiedono una pavimentazione resistente e facile da pulire.

La scelta del rivestimento per i pavimenti di ambienti esterni, come terrazze, giardini o balconi, è invece molto più orientata alla funzionalità. Si tratta di zone esposte alle intemperie che necessitano di materiali antiscivolo, resistenti agli agenti atmosferici, impermeabili, robusti e che non comportano una frequente manutenzione. Le piastrelle che più si adattano a queste esigenze sono quelle di gres porcellanato, resistenti ai graffi, o quelle in cotto o pietra, più conformi alle zone rustiche.

Pavimenti per bagni e cucine

Zone molto vissute durante tutta la giornata, dove il rischio di sporcare è elevato, necessitano superfici idrorepellenti e facili da pulire. Il consiglio è di optare per piastrelle di ceramica, che possono essere lavorate per ottenere un risultato simile al marmo, oppure per il gres porcellanato effetto legno o pietra, in sostituzione di materiali a cui spesso si rinuncia perché troppo delicati.

Pavimenti per soggiorno e camere da letto

La zona notte è sicuramente quella in cui si può osare di più perché meno usata durante tutta la giornata. Il comfort e l’estetica possono prevalere sulla funzionalità in quanto il fine è creare un’atmosfera rilassata e accogliente. Anche il soggiorno è un’area in cui si può sperimentare. Rappresenta il fulcro dell’abitazione, deve trasmettere sensazioni piacevoli e contribuisce in modo preponderante all’estetica di tutta la casa. Si può puntare su materiali delicati come il marmo, il parquet o il cotto oppure seguire le ultime tendenze e prediligere ampie lastre in gres porcellanato dai colori neutri.

La scelta della pavimentazione per le varie stanze di una casa può essere considerata un gioco di compromessi tra estetica e funzionalità: i rivestimenti devono adattarsi alle esigenze di ogni ambiente ma, al tempo stesso, devono accordarsi allo stile dell’abitazione e all’atmosfera che si vuole creare. Inoltre, individuare il colore perfetto per le piastrelle che si intende posare nelle varie zone, incide molto sulla luminosità e ampiezza. Se un ambiente è molto piccolo e chiuso è consigliabile puntare su ampie piastrelle dai colori chiari, se invece è esposto al sole si può osare con colori più scuri, come il nero o il blu. Un’alternativa può essere creare contrapposizioni più audaci tra le pareti, l’arredamento e i pavimenti.

Tendenze pavimenti: i nuovi formati

Per anni la tendenza dominante è stata progettare pavimenti diversi per le varie stanze, a seconda di quale fosse il loro uso, con una distinzione netta tra la zona giorno e la zona notte. Gli ultimi trend assegnano invece al pavimento unico il ruolo di protagonista, in grado di conferire alla casa maggiore eleganza e continuità tra i vari ambienti. Si tratta di una soluzione apprezzata dagli amanti del minimalismo ma anche dai proprietari di case molto piccole, che possono sfruttare questa tendenza per conferire all’abitazione una sensazione di ampiezza e uniformità. Il gres porcellanato, grazie alla sua versatilità, costituisce un materiale privilegiato perché consente di riprodurre, a costi contenuti, qualsiasi materiale e stile. Inoltre possono essere create piastrelle di varie dimensioni, in funzione della grandezza degli spazi, senza rinunciare all’omogeneità.

Tradizionalmente, il bagno era ricoperto da piastrelle in ceramica 20×20 cm, piccole e lucide. Negli ultimi anni ha invece preso piede la tendenza delle piastrelle in formato grande, molto simili a quelle usate in soggiorno, che grazie alle poche fughe regalano allo spazio una una sensazione di ampiezza.

Anche per il pavimento delle camere da letto le tendenze recenti propongono grandi cambiamenti. Il classico parquet è stato infatti spodestato da soluzioni più azzardate come l’uso della pietra finta o l’abbinamento originale di materiali e colori diversi per un effetto scenico non indifferente.

Se da una parte abbiamo i grandi formati, dall’altra vediamo protagonisti anche piastrelle dal formato ridotto con fantasie dal gusto retrò. Motivi floreali, geometrici, elementi decorativi in rilievo, color block, sono solo alcune delle novità per il rivestimento di pareti e pavimenti dell’ultimo periodo.

Non solo piastrelle e formati ma anche colori. Per il gres porcellanato prevalgono colori sobri e naturali come il marrone, il tortora, il grigio chiaro e tutte le loro sfumature più tenui. Naturalezza e armonia continuano ad essere parole chiave per arredare la casa ma l’uso di colori accesi come il rosso, il verde petrolio o l’azzurro, che possono essere combinati per creare abbinamenti insoliti, sono un trend in crescita per la pavimentazione.

Qualunque sia la tendenza dell’anno, riuscire ad esprimere la personalità di chi abita la casa attraverso forme, colori e materiali è l’imperativo di qualsiasi progettista e designer che può azzardare o seguire i trend, purché l’effetto finale sia armonioso.

Scopri le nostre proposte di pavimenti in ceramica per arredare i tuoi ambienti!

Comments : 0
About the Author

Leave a Reply

*

captcha *